Skip to main content

Il metaverso nel mondo della mobilità

Da quando Facebook si è trasformato in Meta il Metaverso è diventato un argomento di largo interesse.

Il termine Metaverso in realtà è stato coniato da Neal Stephenson nel libro Snow Crash del 1992 quindi ben prima dell’avvento di Meta.

Il Metaverso è descritto dall’autore come una sorta di realtà virtuale condivisa tramite internet, dove si è rappresentati in tre dimensioni attraverso il proprio avatar.

Ma come cambierà il mondo della mobilità con il Metaverso?

Un esempio ci arriva da Hunday che in occasione del CES 2022 annuncia Metamobility, il futuro della mobilità nel Metaverso.

Secondo le ipotesi dell’azienda, mezzi come automobili diventeranno dispositivi intelligenti fondamentali per accedere agli spazi virtuali.

La robotica, invece, sarà il mezzo che collegherà la realtà e il virtuale.

Le automobili quindi non saranno più intese solo come mezzo per spostarsi ma potrebbero diventare, a seconda delle necessità, uno spazio di intrattenimento, una sala riunioni o una piattaforma di videogiochi in 3D.

Questo cambierà completamente il concetto di mobilità.

Immaginiamo di ritrovarci in un Metaverso già finito, terminato, in cui sono state costruite città virtuali, fatte di palazzi virtuali, contenenti uffici virtuali all’interno del quale si tengono riunioni virtuali al quale parteciperemo con il nostro io virtuale.

Significherà non spostarsi nel mondo reale influenzando i cambiamenti.

Significherà soddisfare il desiderio di libertà di movimento illimitata per l’umanità nel Metaverso.

“L’idea alla base della Metamobilità è che lo spazio, il tempo e la distanza diventeranno irrilevanti. Collegando i robot al metaverso, saremo in grado di muoverci liberamente tra il mondo reale e la realtà virtuale. Andando un passo avanti rispetto all’esperienza immersiva di ‘essere lì’ che il metaverso fornisce per procura, i robot diventeranno un’estensione dei nostri stessi sensi fisici, permettendoci di rimodellare e arricchire la nostra vita quotidiana con la Metamobilità.” Chang Song Presidente e Head of Transportation-as-a-Service (TaaS) Division di Hyundai Motor Group.